Ma quanto mi costi?

Alessandro Zanardi,

Soldi«Un ministro non può sospettare di abitare in una casa pagata in parte da altri» (Claudio Scajola, rassegnando le dimissioni da Ministro per lo Sviluppo Economico il 4 Aprile 2010). Su questo, siamo tutti d’accordo. Primo, è improbabile che il proprietario di una casa non sappia come è stata acquistata. Secondo, se anche fosse così, è forse ancora più grave che un alto dirigente del governo sia a tal punto distratto da non sapere chi paga la sua casa.

Naturalmente i risvolti legali di questa vicenda vanno chiariti nelle sedi opportune, però mi riesce difficile capire come un intero Paese non si senta preso in giro di fronte a dichiarazioni di questo tipo. Voi cosa pensereste dicendo a un amico «carino quel divano che hai in salotto, dove l’hai preso?», se lui rispondesse «boh, anche a me piace, chissà chi l’ha portato». Insomma, dopo tanti anni di esperienza politica, poteva essere usata una linea difensiva più efficace.